2015-16 Gold Presidential Citation
Facebook
Twitter
Linkedin
Youtube
Whatsapp
telegram
    


Meeting: tutti i mercoledì ore 21:00


La missione del Rotary International è di servire gli altri, promuovere l'integrità e propagare nel mondo la comprensione reciproca, la cooperazione e la pace attraverso il diffondersi di relazioni amichevoli fra persone esercitanti diverse attività economiche, professionali e di leadership nelle loro comunità.

CLUB GEMELLATI

Rotary E-Club One of District 3201
Rotary E-Club 9920 Francophone
Rotary Club Piazza Armerina














Sala Lettura




Benvenuti nella nostra sala lettura aperta a tutti i visitatori.
Cliccando i titoli sotto riportati hai accesso brani di libera visione.
Tutte gli articoli e le immagini sul sito web, se non diversamente indicato, sono copyright © Rotary International. TUTTI I DIRITTI RISERVATI.




Riflessioni dai luoghi del terremoto che ha colpito l’Italia

A cura di Luca Della Volta, Presidente fondatore del Rotary E-Club 2042 Italia e Presidente della Commissione Azioni di Servizio 2016/2017

Avrei voluto scrivere di quanto amore il Rotary sta portando in queste zone d’Italia devastate dal terremoto, ma mi mancano le parole, e allora lascio correre la penna e vado dove mi porta il cuore.

La morte mi è entrata dentro. I miei polmoni hanno respirato polvere di terra. I miei piedi hanno camminato fra i detriti. Le mie mani hanno toccato quella pietra che improvvisamente si è mossa travolgendo sogni e speranze.

Ho camminato a stento dove qualche giorno prima correvano sorridenti i bambini accompagnati dai loro nonni, trascorrendo le loro vacanze estive nel paese dove erano cresciuti i loro genitori prima di trasferirsi altrove per farsi una famiglia.

I gerani fioriti, gioia di chi li coltivava, non addolciscono più la vista dei passanti e sono la traccia della vita davanti a una casa felice che non c’è più. Fuori, nel prato, fra un sasso e l’altro, un’auto schiacciata, parcheggiata da chi era tornato a casa qualche ora prima del terremoto.

I visi delle persone sono segnati dal dolore e sulla pelle è scolpita la devastazione. Gli occhi vagano liberi in cerca di serenità mentale ma i pensieri restano lì, ancorati a chi non c’è più.

A Saletta, la cassetta dove il postino a volte portava le lettere dei figli è rimasta attaccata alla cancellata e ora è una fragile barriera che avvisa che oltre non si può andare. Ma consente allo sguardo di vedere il cortile dove, fra le macerie, ci sono un’auto schiacciata e due lenzuola annodate in tutta fretta che penzolano da una finestra dopo aver aiutato due persone a mettersi in salvo.

Voglio dire grazie agli amici Rotariani di tutto il mondo che con il loro sostegno ci aiutano in questo terribile momento. Siamo uomini e donne del fare e con il Rotary ogni missione è possibile, anche la più disperata.

Sappiamo andare oltre l’impossibile perché siamo al servizio dell’Umanità, da sempre e per sempre.

Qui, dove ancora trema la terra, dobbiamo pensare al domani. Possiamo usare le nostre competenze e le nostre professionalità per aiutare a ricostruire il futuro di queste popolazioni perché siamo capaci di dar loro non solo la speranza in questo momento, ma la certezza che nessuno sarà lasciato solo domani. Prenderemo per mano chi ne ha bisogno e lo accompagneremo verso il futuro.

Resteremo presenti e impegnati sul territorio perché, piuttosto che come membri di una meritevole organizzazione di beneficenza, agiremo secondo la nostra vera natura di Rotariani: con le nostre mani e con il cuore.

ShelterBox e Rotary passano all’azione per rispondere al terremoto nel Centro Italia



IMPRENDITRICI EMERGENTI DELL'HONDURAS

Remigia Dominguez è a capo di una cooperativa di 12 tessitrici prosperata grazie ai prestiti forniti dalla fondazione Adelante e dal Rotary International.

Marta Lopez cuoce fino a 100 pezzi al giorno in un piccolo forno di argilla. Higinia Reyes è la proprietaria di un mulino. Remigia Dominguez è a capo di una cooperativa di tessitrici. Tutte quante vivono in zone rurali dell'Honduras e gestiscono le proprie aziende grazie ai finanziamenti erogati dalla fondazione Adelante e dal Rotary International.

Nei villaggi rurali del Lenca (altopiani occidentali dell'Honduras) abitano alcune delle popolazioni indigene più povere del Paese. È qui che la fondazione Adelante, erogatrice di microprestiti, assiste le donne bisognose del posto a diventare imprenditrici autosufficienti.

La fondazione Adelante, tramite le sovvenzioni globali del Rotary, collabora con il Rotary Club di Real de Minas-Tegucigalpa (Honduras), il Rotary Club di Poway-Scripps (California, USA) e diversi altri club del Distretto 5340 (California, USA). Con l'aiuto del Rotary, la fondazione Adelante ha potuto fornire una formazione aziendale e 600 prestiti alle proprie clienti. La partnership continua a crescere nei rioni di Intibucá e La Paz.

"Il sostegno [del Rotary] non solo ci ha permesso di fare prestiti, ma anche di sviluppare materiali didattici e affrontare altri costi associati al programma di formazione bisettimanale che forniamo ai nostri clienti", ha spiegato Gina Cappuccitti, analista dell'impatto sociale presso la fondazione Adelante.

Secondo Cappuccitti, lo staff della fondazione Adelante considera le sue clienti come imprenditrici con scarse opportunità piuttosto che donne indigenti.

"Abbiamo notato che prima di ottenere un prestito, le nostre clienti non avevano l'opportunità di realizzare in pieno il loro potenziale", ha continuato a spiegare. «E quest'opportunità, e la fiducia che riponiamo in loro, fa la differenza per tante delle nostre clienti in tutto l'Honduras".

Win Cox, presidente della commissione dell'azione internazionale del Rotary Club di Poway-Scripps, che ha incontrato il personale e le clienti della fondazione Adelante, ha dichiarato che è stato ispirato dal fatto che le donne di Lenca sono in grado di avviare un'attività sostenibile con un minimo di 50 dollari.

Il Rotary club di Cox ha finanziato una serie di progetti di microcredito, ma questo progetto di sovvenzione globale è quello di maggiore portata grazie ai dati verificabili della fondazione Adelante e la volontà di lavorare a stretto contatto sia con i club ospitanti che internazionali.

"La fondazione Adelante ha dimostrato di essere un ottimo partner; collaboratore, credibile, fiscalmente sano, culturalmente sensibile ed estremamente ben informato su come gestire un programma di microcredito in zone quasi inaccessibili dell'Honduras", ha aggiunto Cox.

Daniela Garcia
Rotary News
19-JUN-2014


PROGETTO DI ALFABETIZZAZIONE INSTAURA AMICIZIE VIRTUALI TRA GIOVANI STUDENTI

Alcuni scolari delle scuole elementari sorridono e ridono mentre si scambiano domande e condividono le loro storie. Le loro conversazioni riguardano la ricreazione, i loro animali domestici, gli sport preferiti e il loro cibo preferito. Può sembrare la descrizione di una tipica giornata in un'aula scolastica, ma la metà degli studenti risiede a Durham, North Carolina, U.S.A., e l'altra metà sul lato opposto del globo ad Ahmedabad, India.

Otto studenti di sesto della scuola YE Smith, tutti facenti parte del progetto di alfabetizzazione del Rotary Club di Durham, Rotary Reading Rangers, partecipano ad una video-conferenza internazionale. Dopo i convenevoli iniziali, gli studenti dell'India condividono la relazione sulla storia del festival annuale di primavera Holi.

"Il mio augurio di fondo era di promuovere la comprensione e l'amicizia a livello internazionale tra ragazzi che altrimenti non si sarebbero mai incontrati", ha dichiarato Todd Taylor, fondatore del programma.

A Taylor, socio del club di Durham, l'idea del Rotary Reading Rangers gli era venuta dopo aver partecipato ad una riunione sulla alfabetizzazione nella sua città dove aveva scoperto che oltre il 40 percento degli studenti nel sistema scolastico di Durham non supera l'esame standard per la lettura. Quando gli era stato chiesto dal suo club di rivedere una proposta per fare domanda per una sovvenzione della Fondazione Rotary per l'acquisto di libri per la biblioteca di YE Smith, lui aveva suggerito di usare i fondi anche per affrontare i problemi dell'alfabetizzazione presente nella loro comunità. Per quanto riguarda la connessione con gli studenti dell'India, Taylor ha ritenuto che stabilire il collegamento era possibile con l'aiuto del suo datore di lavoro, la Duke Corporate Education, che ha uffici in India dotati di tecnologia di videoconferenza.

Il programma di lettura dispone di 35 insegnanti e l'anno scorso ha aiutato 80 studenti. "Se investiamo 25 ore per studente, la ricerca ha rilevato che questo permetterà di elevare il suo rendimento finale", ha spiegato Taylor. "Il programma di alfabetizzazione funziona per tutte le classi elementari, ma si concentra sugli scolari che frequentano la scuola materna fino alla seconda elementare, quando gli studenti stanno ancora imparando a leggere.

Newman Aguiar, insegnante e socio del club di Durham ha convenuto che la video-conferenza ha rappresentato una fantastica opportunità per gli studenti.

"Alla fine gli studenti avevano un senso chiaro di quanto hanno in comune con i loro coetanei", ha affermato Aguiar. "È il tipo di connessione umana che probabilmente avrà una notevole influenza sulla loro futura visione del mondo". Aguiar ha confermato i significativi progressi compiuti in breve tempo da quattro bambini della scuola materna di cui si è occupato di recente che all'inizio erano rimasti indietro rispetto ai loro compagni di classe.

"In poche settimane erano in grado d'individuare oltre la metà delle lettere dell'alfabeto con molta precisione. Mi dà grande gioia vederli crescere e progredire nella lettura, soprattuto quando scelgono da soli i libri che li interessano e li leggono a voce a alta in aula".

Taylor suggerisce che i club interessati nella creazione di un progetto di alfabetizzazione simile dovrebbero tenere direttamente coinvolte le scuole partecipanti e chiedere loro di aiutare ad addestrare gli insegnanti volontari. Lavorare a fianco degli insegnanti e prestare ascolto ai problemi riscontrati o rispondere ai dubbi sono stati essenziali per il successo del programma.

"Gli studenti stanno sviluppando la gioia della lettura, individuano modelli positivi da emulare e osano sognare. Ogni comunità ha quartieri con problemi di analfabetismo multi-generazionale e gli studenti non sono preparati a frequentare la scuola", ha affermato Aguiar. "I Rotariani possono mettersi in gioco e, con un piccolo investimento di tempo, possono contribuire a risolvere la questione dell'alfabetizzazione e migliorare la loro comunità".

a cura di Daniela Garcia
Rotary News
17-JUN-2014


LASCIANDO IL SEGNO

Cartolina postale con francobollo U.S.A. commemorativo del 50º anniversario del Rotary. -- Si tratta dell'unico francobollo Rotary emesso dall'ufficio postale degli Stati Uniti.

Per più di 80 anni, diversi Paesi intorno al mondo hanno reso omaggio al lavoro del Rotary con francobolli commemorativi.

Il primo è apparso nel 1931, quando l'Austria creò una sovrimpressione-- una sovrastampa su un francobollo di emissione ufficiale -- in onore del Congresso RI a Vienna.

Altri congressi del RI sono stati commemorati con francobolli, inclusi quelli tenutisi nel 1940, a L'Avana, Cuba; nel 1961 e 1978, a Tokio; nel 1981, a San Paolo, Brasile; e nel 1987, a Monaco, Germania.

Per il 50º anniversario del Rotary nel 1955, 27 nazioni hanno emesso francobolli commemorativi. Molte delle immagini familiari del Rotary rappresentate quali la ruota dentata, che un francobollo greco ha incorporato col numero 50. Altre immagini popolari ritraevano Paul Harris e scene comuni dal Paese di emissione.

Il 75º anniversario del Rotary e stato onorato con francobolli commemorativi da Benin, Cipro, Djibouti, Dominica, Ghana, Iran, e altri. Il servizio postale delle Antille olandesi ha emesso molte cartoline postali e francobolli e un francobollo pretimbrato con la forma dell'emblema del Rotary. Le Maldive hanno emesso una serie di francobolli basati sulle Sovvenzioni 3-H.

Nel 2005, il centennario del Rotary ha ispirato francobolli di alcuni Paesi tra cui la Francia, il Ghana, il Perù e il Togo.

I francobolli hanno anche segnato l'anniversario del Rotary in singole nazioni dipingendo scene di progetti e attività umanitari. Un francobollo della Bolivia del 1960 contiene l'emblema del Rotary e commemora un ospedale dei bambini sponsorizzato dal Rotary Club di La Paz. Un francobollo del 1976 rende omaggio ai 40 anni del Rotary nelle Fiji evidenziando un progetto di club che aveva effettuato la raccolta fondi per l'acquisto di un'autoambulanza.

Molti Rotariani collezionano i francobolli commemorativi del Rotary. Sin dal 1955, un gruppo adesso conosciuto come International Fellowship of Rotary on Stamps ha collezionato e ricercato materiale filatelico relativo al Rotary.

Rotary News